Silentium

skkstories_53 Lo scrittore afferrò un foglio e lo stese sulla scrivania. Mossa con maestria, la penna scorreva sulla superficie candida e leggermente ruvida. Invisibili all’occhio ma non alla mente, i tratti delineavano parole mai espresse. Una voce silente e allo stesso tempo assordante declamava congetture e conclusioni, un soliloquio dal sapore notorio.Arrivato alla fine, lo Continua a leggere Silentium

Dahlia

skkstories_52 Stand by me, pt. 2 Inserì il biglietto nella convalidatrice automatica fino a toccare il fondo della fessura. Leggera pressione verso destra. Nessuno scatto. Tirò fuori il biglietto e ripeté la manovra. Ancora nulla, il piccolo schermo a cristalli era spento. Passò alla macchinetta a fianco, ma anche questa non diede segni di vita. Continua a leggere Dahlia

Roccia

skkstories_51 Stand by me, pt. 1 «Germana, esco a comprare le sigarette!»Lei fa per ribattere «Ma se non hai mai fumato?!», ma è troppo tardi.Lui è già uscito. Non tornerà più. Parlare in poche pagine di una vita intera non è una questione di poco conto. Non è un’impresa che capita tutti i giorni. Tuttavia, Continua a leggere Roccia

Coronavirus: cronache di una pandemia

skkstories_50 Quando si scoprì che il virus era in grado di sopravvivere sulle superfici inanimate, gli smartphone vennero abbandonati in attesa che la batteria si scaricasse. I saccheggi durarono ancora una settimana, poi gli scaffali dei supermercati rimasero vuoti per sempre. La gente corse a rifugiarsi a casa, questa volta per davvero. Le fabbriche si Continua a leggere Coronavirus: cronache di una pandemia

Coronavirus: cronache di un contagio

Tratto da tante piccole storie tristi (e vere) skkstories_50, pt. 2 DRIIIN!«Pronto, Gabriele?»«Dimmi, mamma.»«State partendo?»«Sì, mamma.»«Ah, ok. Ma siete tutti insieme? Ci sono i professori?»«Sì, sì.»«Va bene. Mi raccomando: non stare in zone troppo affollate e non stare dove la gente può starnutire troppo».«Ma sì, mamma, è carnevale.»«Eh, lo so. Però stai attento, ché con Continua a leggere Coronavirus: cronache di un contagio

Coronavirus: cronache di una psicosi

Tratto da tante piccole storie tristi (e vere) skkstories_50, pt. 1 ZAP! Sale a 1.500 il numero di vittime da Coronavirus. Intanto, nonostante i tre casi confermati in Italia siano in quarantena allo Spallanzani, nel territorio è scoppiata la psicosi. Le farmacie vengono prese d’assalto in cerca delle mascherine. Numerosi i casi di isteria nei Continua a leggere Coronavirus: cronache di una psicosi

Scarpe

skkstories_48 Immagina la rabbia nei confronti dei soprusi subiti (reali o creati ad arte che siano), l’individuazione di un nemico, l’erezione di un muro a protezione, il rastrellamento dei residui.Tu non te ne preoccupi, hai le tue scarpe. Esse ti proteggono dalle intemperie e dai geloni, sono fuoco per i tuoi piedi. Ogni giorno, tornato Continua a leggere Scarpe