Maiuscole accentate e virgolette caporali su Linux

Oggi, dopo gli articoli per Windows e Mac (correggere link), ti propongo le soluzioni presenti su Linux. Sebbene il mondo dell’open source sia ancora avvolto da un alone di mistero, mi sembra giusto affrontare il tema anche per gli utenti affezionati alle distribuzioni Linux. Contrariamente a quanto successo per Windows, Linux è stato una piacevole scoperta. Infatti, come Continua a leggere Maiuscole accentate e virgolette caporali su Linux

Maiuscole accentate e virgolette caporali su Windows

Come ho già scritto nel post dedicato alle combinazioni di tastiera su Mac, i segni tipografici sono stati creati per donare senso a ciò che scrivi.Se la Apple offre molte possibilità, su Windows l’utente si trova quanto meno strangolato. Microsoft, infatti, non ha mai dato la giusta importanza al comparto tipografico di un testo; senz’altro Continua a leggere Maiuscole accentate e virgolette caporali su Windows

Maiuscole accentate e virgolette caporali su Mac

Nello scorso articolo ti ho parlato dell’importanza di conoscere i giusti segni grafici. Essi, come ho già detto, non conferiscono solo correttezza ortografica e quindi un buon aspetto a quanto scritto, ma gli donano senso.Se non vuoi continuare a perdere tempo con le funzioni “Inserisci carattere speciale” disponibili nei programmi di video-scrittura, questo articolo fa Continua a leggere Maiuscole accentate e virgolette caporali su Mac

Tastiera: le origini della QWERTY

Un po’ di storia e varianti linguistiche Credo che uno scrittore, in quanto tale, debba conoscere al meglio il suo strumento di lavoro principale: la tastiera. Per questo motivo ho deciso di avviare una breve rubrica riguardante il suo utilizzo legato alla tipografia; non tanto per insegnarti a scrivere senza guardare i tasti, ma per Continua a leggere Tastiera: le origini della QWERTY

Scrivere e fretta: la nemesi perfetta

Come imparare a prendersi il giusto tempo Sarà stata la quarta volta che andavo al Vajont. Ancora non so trovare una spiegazione logica al mio attaccamento per quella valle, ma penso sia tutta una questione di soggezione: cercare di capire un disastro a partire dalle sue radici, dalle sue dimensioni, eppure rimanere ogni volta senza Continua a leggere Scrivere e fretta: la nemesi perfetta

Scrivere: quando la pausa è sacra

Come imparare a non esagerare e rodersi meno il fegato C’è un tempo per scrivere e uno per fermarsi. Il secondo, in un’ipotetica scala di valori, è infinitamente più importante del primo.Nel precedente articolo ho scritto a proposito di un costante impegno in termini di scrittura. Ci vuole costanza, disciplina e, non di meno, una Continua a leggere Scrivere: quando la pausa è sacra

Trovare il tempo per scrivere

Come evitare di accampare scuse inutili e, semplicemente, scrivere Le passioni, si sa, richiedono tempo. Quando poi queste diventano mestiere, allora sono cavoli amari: si potrebbe lavorare per ore e ore senza mai guardare l’orologio, spinti da un sano amore per quanto si sta facendo.Detto questo, non voglio più sentire questa frase: «Scrivere è la Continua a leggere Trovare il tempo per scrivere

Shape

Alla continua ricerca della quadra Ricordo la triennale. Lingue e culture per l’editoria. Verona.Su un libro, mi sembra proprio Il gioco della lettura (Gerard Unger, 2006), l’autore invitava il lettore a esercitare l’occhio in un modo piuttosto singolare: riconoscere quanti più caratteri tipografici in tutto ciò che lo circonda. Ricordo di aver alzato gli occhi Continua a leggere Shape

Un articolo del ‘territorio’

O meglio, locale Ancora non ho cominciato a scrivere che sento già rivoltarmisi le budella a causa di un maledetto conato di vomito.Uff. Calma…Mi spiego. È giusto comprare le mele del territorio.È giusto valorizzare le iniziative culturali del territorio.Partirà una nuova serie di norme specifiche per il territorio.Vanno tutelati gli abitanti del territorio.Dobbiamo mettere in sicurezza le acque del territorio.Mi Continua a leggere Un articolo del ‘territorio’